daxioma logo

Donald Trump scuote la Cina non rispondere all'aumento delle tariffe

17 Maggio 2019

Donald Trump scuote la Cina non rispondere all'aumento delle tariffe

Il presidente degli Stati Uniti d'America avvertono la Cina, per parte loro non adottare misure di ritorsione per l'ultimo aumento delle tariffe, ha portato questo rifiuto di pagare di più anche per il minimo cambiamento installati dazi doganali. Si ritiene che egli non vede motivi per i consumatori degli stati UNITI obbedito loro, abbandonando i costi operativi, ricevuti oggi in cina, e le eventuali contromisure attive solo in grado di notevolmente aggravare la situazione. Commenti su questa Donald Trump ha lasciato il suo account Twitter, specificando che sotto questo comporta lo spostamento dei processi produttivi in altri paesi del mondo.


In questo modo si è aperta la campagna di tutti i suoi alleati di non fare nulla che possa causare partner orientali a dolorose conseguenze in caso di rifiuto di concludere l'affare. A lui si riferisce la probabilità che tutte le aziende possono cambiare la dislocazione, che influenzeranno l'economia interna del paese non è il modo migliore. Aumento della tariffazione li costringerà a tale azione, pertanto, cina vantaggioso ritirarsi in primo luogo per noi stessi. La risposta a questa domanda fino a che non è stato, tuttavia, presto saranno resi noti i dettagli dei negoziati.