daxioma logo

Il calo dei prezzi del petrolio: come tensioni commerciali correlata domanda

05 Agosto 2019

Il calo dei prezzi del petrolio: come tensioni commerciali correlata domanda

La politica Donald trump influisce in modo significativo cambiamento nell'economia, perché anche l'anno scorso, trump ha iniziato una guerra commerciale con la Cina, attraverso l'installazione di un ulteriore quota del 25%. Il leader di USA, a quanto pare, non ha intenzione di smettere di concentrarsi su l'introduzione di ulteriori tariffe, che comporterebbe limitare la domanda per il carburante dal leader nel mondo per il consumo di olio.

 


Il prezzo di mercato di società petrolifere West Texas sceso a -1,3% (54,93 USD per barile), mentre il Brent società ha subito una perdita di -1.5% (60,97 USD al barile).
Dal 1 settembre, gli stati UNITI impongono un ulteriore 10 per cento della tariffa sulle importazioni di materie prime dalla Cina. Il Presidente cinese è confuso, se un accordo commerciale con l'America non avrà luogo nel più breve tempo possibile, il tasso sarà applicata su quasi tutte le importazioni Cinesi in eccesso di 300 MLD USD. Ma XI Jinping non è andare a fare concessioni, e questo porterà alla fine delle contrattazioni il mese di tregua tra USA e Cina.

 


Dal dicembre 2018, la people's Bank of China impostare il medio giornaliero di trading band, che ha portato al deprezzamento dello yuan. Il rapporto percentuale tra il Renminbi Cinese è sceso da -1.4%, la ragione per le nuove sanzioni da parte degli Stati Uniti che ha portato la guerra a un nuovo livello. A causa del deprezzamento dello yuan al dollaro, le importazioni Cinesi di petrolio di aumentare in modo significativo in USD.

 


Nel giugno del 2019 la fornitura di petrolio negli Stati Uniti è aumentato del 260 mila barili al giorno, il che ha portato a registrare - 3,16 mila milioni di barili al giorno.