daxioma logo

Quali sono le sfide che dovrà affrontare l'industria

14 Novembre 2019

Quali sono le sfide che dovrà affrontare l'industria

Il mercato è esigente, per cui la massa di lancio delle auto elettriche e dei veicoli con controllo Autonomo - è necessario bisogno. Per avviare la produzione di massa di auto elettriche, la necessità di investire decine di miliardi di euro, e tali rifiuti saranno in grado di permettersi solo i più importanti marchi del mondo. Difficile situazione finanziaria e portò all'unificazione dell'italo-Americano di Fiat Chrysler e il gruppo francese PSA.

 

7 Ottobre 2019 Fiat Chrysler ha pubblicato i termini di una prossima collaborazione, delineando la divisione dei beni e il futuro del colosso auto a metà. Se la condizione di lavoro - l'offerta può essere considerata un successo, come la casa automobilistica sarà il quarto nel mondo dopo VW tedeschi, i Giapponesi Toyota e francese-Giapponese Alleanza Renault-Nissan. Presumibilmente, la nuova società dovrà produrre 8,7 milioni di veicoli all'anno.

 

Il Presidente della preoccupazione sarà il Presidente di Fiat Chrysler, John Elkann, Direttore Esecutivo di lava Groupe PSA Carlos Tavares, e il Consiglio di Amministrazione sarà di cinque persone da ogni casa automobilistica. Dell'azienda sede principale sarà situato nei paesi Bassi.

 

Inizialmente, Fiat Chrysler per un progetto di fusione con il gruppo automobilistico francese Renault, tuttavia, tale cooperazione non ha approvato il di Parigi. Bruno Le Sindaco, che è il Ministro delle Finanze, ha detto, “la cosa più importante per noi, naturalmente, la conservazione di tutte le strutture industriali del paese e la conservazione di posti di lavoro” - questo dimostra che la Francia è soddisfatto della collaborazione di Fiat Chrysler e il gruppo francese PSA.

 

Gli stessi commenti positivi lasciati dal Primo Ministro d'Italia, Giuseppe Conte - “naturalmente, il governo insiste su assicurazioni che la produzione resterà in Italia, perché le origini della società qui.”

 

John Elkann, che è il nipote del defunto Presidente di Fiat, stava a capo del problema subito dopo la morte del precedente leader, Sergio Marchionne, nell'estate del 2018. Dopo Elkann ha detto che il consolidamento è l'unico modo per restare competitivi nel mercato automotive.

vista: 493A tutte le notizie