daxioma logo

Mondo mercati cominciano a stabilizzarsi

17 Marzo 2020

Mondo mercati cominciano a stabilizzarsi

Oggi, 17 Marzo, l'apertura dei mercati Europei a un livello più alto, il recupero dopo la forte perdite di lunedì. Causa dell'aumento dei prezzi è una speciale politica delle banche Centrali e delle promesse da “sette Grandi”. Nonostante il fatto che gli esperti promessa mercati in rapida crescita, la pandemia di coronavirus mette gli investitori a fronte di un potenziale rallentamento dell'economia nei prossimi mesi.

 

Alle 07:23 GMT di un contratto future sul DAX è stata la negoziazione 5.1% in più (435 punti). I Futures dei paesi della zona Euro, Euro Stoxx index è aumentato, con 119 punti, 5,1%). Allo stesso tempo, ha mostrato la crescita del francese futures CAC 40, che è cresciuto del 2,6% (a 101), il Britannico FTSE 100 è salito del 2,5% (129 punti).

 

Questa mattina la Banca del Giappone ha riversato nei mercati di circa 30 miliardi di dollari da 84 giorni di operazioni di finanziamento in dollari USA. Inoltre, le più grandi banche del mondo (6) domenica 15 Marzo ha adottato un'azione comune a fornire più soldi per il mercato, perché il caos nei mercati finanziari nel corso dell'ultima settimana ha portato alla battaglia di banche e imprese per la cassa. Allo stesso tempo, la Federal reserve ha abbassato i tassi di interesse quasi a zero, mettendo centinaia di miliardi di dollari nell'acquisto di beni.

 

Dopo i mercati Europei subito enormi perdite, come lunedì 16 Marzo, il Dow esperti il più grande di un giorno, goccia, cadendo da quasi 3000 punti, la ragione per questa è stata la dichiarazione del Presidente degli stati UNITI Donald trump che il deterioramento nella salute può continuare per tutta l'estate, e che attualmente la pandemia è ancora sotto controllo.

 

L'attività economica sarà notevolmente influenzato i governi dei paesi Europei, stati UNITI e Russia, vicino al confine, divieto di assembramenti, chiusura di stabilimenti di ristorazione, il trasferimento di quarantena, di istituzione, e ha esortato i cittadini a rimanere in casa.
Secondo i dati più recenti, rispetto a gennaio e febbraio 2019, in Cina la produzione industriale nel mese di gennaio e febbraio è sceso del 13,5%, mentre le vendite al dettaglio è calato del 20,5%. Questo ha portato al fatto che il gruppo bancario Goldman Sachs ha ridotto le sue previsioni sul PIL Cinese, per il primo trimestre e il 9% rispetto alla precedente previsione di crescita del 2,5%.

 

Positivi i movimenti sono osservabili in del prezzo del petrolio, che salì al di sopra di $ 30 USD al barile, spinto dalla prospettiva di riempimento strategico olio di impianti di stoccaggio negli USA e in altri paesi. A questo punto è difficile dire se questa misura di sostegno per i prezzi, dato il forte impatto sulla domanda e il forte aumento nella fornitura di petrolio come risultato del crollo dei tassi a limitare la produzione dell'OPEC+.

vista: 995A tutte le notizie