daxioma logo

Gli investitori dovrebbero prepararsi a una ripresa economica più lenta

29 Settembre 2020

Gli investitori dovrebbero prepararsi a una ripresa economica più lenta

Gli investitori dovrebbero essere consapevoli della realtà che l'economia impiegherà più tempo per riprendersi e non dovrebbero fare troppo affidamento sui legislatori statunitensi, ha affermato lunedì Mohamed El-Erian in un articolo sul Financial Times.

Il principale consulente economico di Allianz Investors ha affermato che le iniezioni di liquidità "si stanno dimostrando meno efficaci" nel superare la debole ripresa economica e che "non esistono modi semplici" per proteggere i portafogli da importanti svendite.

Tradizionalmente considerati beni rifugio, l'oro e i titoli di Stato offrono poca protezione agli investitori in cerca di diversificazione, ha affermato.

"La corsa sulle montagne russe nel mercato azionario è accompagnata da molti segnali di future grandi oscillazioni nei mercati dei derivati che sollevano dubbi sul futuro", ha detto El-Erian. "Non è più chiaro che si tratta di una sana correzione a breve termine che libera i mercati dai rischi di posizionamento eccessivo e rafforza le basi per un'ulteriore crescita".

L'S & P 500 si sta avvicinando al suo primo calo mensile in sei mesi. In precedenza, le azioni hanno mostrato una notevole ripresa dopo aver toccato i minimi pluriennali a marzo, alimentate dai bassi tassi di interesse e dal boom dei titoli tecnologici.

El-Erian ha detto che la risposta politica del governo sta diventando meno affidabile.

"Quella che inizialmente era una risposta politica impressionante sostenuta da tre concetti - tutto compreso, qualunque cosa serva e tutto il governo - si sta dimostrando più difficile da gestire, e non solo a causa della polarizzazione politica", ha detto. Inoltre, gli investitori non dovrebbero aspettarsi che i legislatori statunitensi vengano in soccorso.

La Fed ha pompato trilioni di dollari nel sistema, ma da luglio Democratici e Repubblicani sono rimasti fermi per le dimensioni del prossimo pacchetto.

House Democrats ha svelato lunedì un nuovo piano di stimolo da $ 2,2 trilioni, che include una ripresa dei sussidi di disoccupazione federali da $ 600 e un secondo round di controlli di stimolo per milioni di americani.

El-Erian ha detto che la comunicazione orale della Federal Reserve conteneva un linguaggio "inquietante" e ambiguo sulle sue prospettive economiche e sulla risposta politica.

La Fed ha indicato che non ha in programma di introdurre alcun nuovo stimolo al sistema finanziario in questo momento, sebbene i tassi di interesse rimarranno prossimi allo zero almeno fino al 2023.

"L'entusiasmo iniziale del mercato per un annuncio più morbido del previsto dopo l'ultima riunione della Fed sulla politica monetaria ha lasciato il posto al disagio per l'ampiezza e l'efficacia del supporto dello stimolo della banca centrale", ha affermato.

El-Erian ha affermato che gli investitori non dovrebbero aspettarsi un miglioramento della performance economica e aziendale in Europa o negli Stati Uniti. L'Europa sta assistendo a una vera e propria rinascita dei casi di Covid-19, con aumenti giornalieri dell'incidenza in Spagna, Regno Unito, Francia e Belgio.

"I dati economici recenti confermano che quella che era iniziata come una ripresa a forma di V sta ora accadendo molto più lentamente", ha concluso.

vista: 482A tutte le notizie